mercoledì 19 luglio 2017

"Noi siamo tutto", il libro e il film

Ehilà readers,
uno dei libri di cui più si sente parlare ultimamente è "Noi siamo tutto", il romanzo bestseller di Nicola Yoon. La verità è che da quest'ultimo è stata tratta una trasposizione cinematografica che si preannuncia già l'essere il drama dell'anno per eccellenza.

Il film uscirà nelle nostre sale a partire dal 21 settembre 2017 e vede la regia della favolosa Stella Meghie. E mentre aspettiamo il drama più atteso del momento, concentriamoci sul toccante libro della Yoon in quanto si sa, per ogni lettori che si rispetti, leggere un libro è d'obbligo prima di vedere il corrispettivo film.

Il titolo originale è "Everything everything" ed in Italia è stato pubblicato dalla Sperling & Kupfer lo scorso 16 maggio.

Cover originale del romanzo

Cover dell'edizione italiana


Trama
"Noi siamo tutto" di Nicola Yoon è una storia caustica e claustrofobica dove i protagonisti sono bloccati fisicamente ed emotivamente in un mondo a parte. Madeline Whittier è infatti allergica al mondo circostante ed è talmente allergica che per diciassette anni non ha mai abbandonato la sua casa. Sua madre le ha costruito un universo chiuso, fatto di muri, e Madeline sembra essere apparentemente felice così. Fino a quando nella porta accanto alla sua non viene a vivere la dolce e tenace Olly. Quando bussa alla sua porta, decisa a conoscere Madeline, tutti i buchi che si erano creati nella bolla protettiva che la madre di Maddie aveva creato attorno a lei si espandono fino a diventare una voragine. Olly scrive su un pezzo di carta il suo numero di telefono e la sua mail e lo appiccica alla finestra di Maddie in modo che lei possa così contattarla. Inizia così una bellissima amicizia e si fa largo nella testa e nel cuore della ragazza il desiderio di uscire dal suo mondo e di conoscere di persona Olly. Ma cosa accadrà quando la madre scoprirà che Maddie è uscita dalla porta di casa per la prima volta dopo diciassette anni? Al limite tra il thriller e lo psicologico,"Noi siamo tutto" indaga nella follia umana e nel desiderio di tutti di uscire dalla propria comfort zone. 


Gli attori protagonisti di questa incredibile storia saranno Amanda Stenberg nel ruolo di Maddy e Nick Robinson nel ruolo di Olly. Anche per la colonna sonora sono stati scelti artisti d'eccezione, infatti il brano principale si intitola "Stay" ed è stato interpretato da Zedd e Alessia Cara.

Inoltre se abitate nei pressi della Campania, bellissime opportunità riservate a questo film vi aspettano nel giorno 21 luglio. L'attore Nick Robinson, infatti, prenderà parte al Giffoni Film Festival per incontrare i suoi fan e presentare l'attesissimo film in Italia. Inoltre di sera si svolgerà anche una proiezione del film in lingua originale e in super anteprima per coloro che saranno al festival.

Il trailer del film



Ebbene, per ora è tutto... inutile dirvi con quanta ansia anche io stia aspettando il film. Spero di tornare a parlarvi nuovamente quanto prima di questa storia magari con la mia recensione del libro.
A presto, 


Un'estate da leggere con Garzanti Libri!

Salve lettori,
diamo inizio a questa nuova settimana con una serie di segnalazioni di titoli perfetti per le calde giornate estive che stiamo vivendo in questo periodo. In particolare quelle che vi propongo oggi, sono le ultime uscite targate Garzanti, suddivise in base al genere. La scelta è molto ampia e ce n'è davvero per tutti i gusti, per cui armatevi di block notes e matita e appuntate i vostri prossimi acquisti!

Per un'estate d'amore...

La rivoluzione d'amore


La storia del Papo Superhero, il bambino più coraggioso della paura
Alcune notti è impossibile dormire. Alcune notti le emozioni hanno bisogno di essere scritte. Perché è il solo modo per non sentirsi sopraffatti. È questo che fa Andrea dalla fine di agosto, ogni sera. Scrive lettere a suo figlio Jacopo, detto Papo, sedendosi alla sua scrivania. Quelle ore di sonno perso sono ore piene di vita. Ore piene dell’allegria, dell’umorismo, della vitalità di un bambino supereroe. Che ama le lasagne della nonna, andare a pesca, disegnare le sue passioni. Correre un giorno sul cammello con le corna è il suo sogno, strambo e straordinario come solo il sogno di un bambino può essere. Da quelle parole scritte alla luce della luna, Andrea parte per scrivere il romanzo che racconta la storia di Papo.
Una storia che ha dentro una rivoluzione d’amore.
Ha dentro il messaggio che la vita va presa a morsi, va vissuta attimo dopo attimo. Che si può essere forti anche nella debolezza. Che si può portare gioia agli altri anche nelle difficoltà. Che non si deve mai perdere la voglia di ridere e di prendere in giro il destino anche quando ci mette davanti a una prova. Davanti alla prova più dura. Perché a fine agosto il cuore malato di Papo a soli dieci anni ha smesso di battere per sempre. Ma la sua voglia di vivere non può smettere di battere. Non esiste fine per i suoi scherzi, i suoi sorrisi, la sua fantasia sfrenata. E Andrea, giorno dopo giorno, ha capito che Papo, qualunque cosa stia facendo dall’altra parte dell’Infinito, è felice. È felice di sapere cosa succede qui giù, quanto sia difficile, ma anche quanto il suo approccio alla vita stia aiutando tutti. Quanto il suo ricordo spezzi il respiro, ma permetta ancora di sorridere nonostante tutto. Per questo Papo è e sarà sempre un supereroe alla guida di una rivoluzione d’amore, magari con il suo fedele destriero: il cammello con le corna.

Il rifugio delle ginestre

Non è mai facile affrontare la verità

Ma quando arriva il momento giusto
Bisogna trovare il coraggio di cambiare

È una calda mattina d’estate sulle colline umbre e nell’aria aleggia un profumo inconfondibile di rose e lavanda. Sveva è solo una bambina e sta correndo felice nei campi non lontani da casa. Al collo il suo ciondolo preferito. Non è un ciondolo qualsiasi: racchiude una piccola radice di ginestra, il fiore della forza e dell’attaccamento alle proprie origini, simbolo di un passato che le parla di tradizioni popolari e antiche leggende. 
Ormai sono passati anni da allora e Sveva non crede più in quelle storie. Da quando si è trasferita a Roma per fare la copywriter in un’agenzia di grande successo, ha preferito lasciarsi alle spalle quel passato ingombrante in cui non si riconosce più. 
Eppure, è in quel casale della sua infanzia, pieno di ricordi e segreti nascosti, che ora deve tornare. Gliel’ha fatto promettere sua madre. Sua madre che, prima di morire, riesce solo a rivelarle che lì potrà trovare piccole tracce in grado di condurla a suo padre. Quel padre che Sveva non ha mai conosciuto. Per lei non c’è altra scelta che partire. E non appena arriva in quella terra dove è ancora la natura a dettar legge, il ciondolo recupera la sua antica forza e le ricorda che solo qui potrà trovare le risposte alle tante domande su sé stessa e sulle proprie origini che la tormentano da anni. Ora, Sveva è pronta a cercare e conoscere la verità. Per lei è finalmente arrivato il momento di chiudere una volta per tutte con il presente e guardare al futuro con occhi nuovi. Ha bisogno di recuperare le proprie radici e sentirsi di nuovo a casa proprio in quel luogo che conserva echi di amicizie autentiche e di amori che superano la prova del tempo. Perché non è mai troppo tardi per scegliere ancora la vita e l’amore, anche se a volte sembrano lontani e inafferrabili.



Vorrei incontrarti ancora una volta


Mai vicini abbastanza per sfiorarsi davvero

Dicono che il destino, come un abile prestigiatore, decida chi entrerà nella nostra vita. E per Tess e Gus, due diciottenni desiderosi di cogliere tutto quello che il futuro ha da offrire, il destino si presenta sotto forma di un incontro tanto casuale da essere indimenticabile. In una calda mattina estiva, nella basilica di San Miniato al Monte a Firenze, i loro sguardi si incrociano per la prima volta. 
È questione di un attimo fugace.
Ma le loro strade si dividono con la stessa fugacità con cui si erano sfiorate. Tess è costretta a crescere prima del previsto: abbandona il suo sogno di diventare una scrittrice per prendersi cura della sorellina. Gus finisce intrappolato in una vita che non gli appartiene rinunciando all’arte che ama tanto. Entrambi sono andati avanti e sembrano essersi lasciati alle spalle quell’estate toscana. Eppure, il destino nel corso del tempo li fa incontrare di nuovo. Sempre per brevi istanti di silenziosa perfezione dove tutto torna a essere possibile. Poi, li allontana di nuovo.
Fino a quando, un giorno di molti anni dopo, sono di nuovo là dove tutto è cominciato. Oggi come allora, a separarli qualche metro di distanza. Una distanza che forse non è più incolmabile. Perché le loro sono due vite parallele con un unico destino: incontrarsi per sempre.


Per un'estate d'intrighi

Era te che cercavo 


La pioggia si abbatte incessante sulla città nel caos dell’ora di punta. Sotto una coltre grigio scuro, Carlos, inzuppato da capo a piedi, sta scattando fotografie. Con un clic cerca di catturare l’anima delle persone nell’irripetibilità di pochi istanti. 
All’improvviso, si accorge che l’obiettivo della sua reflex si posa con insistenza su una donna. Un attimo di smarrimento. Poi, con gli occhi carichi di inquietudine e le mani tremanti, mette a fuoco l’immagine. È lei. Sempre lei. La donna che misteriosamente compare in tutte le sue fotografie. La donna che silenziosa lo segue ovunque come un’ombra scura. O almeno lui crede che lo segua. Perché da un po’ di tempo a questa parte, da quando si è reso conto che il suo matrimonio è diventato una prigione e sua moglie non è più la donna che ha sposato, la sensazione di essere osservato da lontano non lo abbandona mai. Forse sta solo perdendo la testa. Sta diventando incapace di distinguere realtà e finzione, un confine labile che si fa sempre più sottile nei contorni sfumati di un’istantanea. Eppure, qualcosa gli dice che non è solo suggestione. È quasi sicuro che lei sia sempre lì, lo osservi con attenzione, guidi i suoi gesti e le sue azioni. Ma cosa vuole questa donna misteriosa, che si è insinuata nella sua vita facendo crollare anche le poche certezze rimaste? Perché ha scelto proprio lui? 
Quando comincia a ricevere messaggi enigmatici che riecheggiano minacciosi nella sua testa, Carlos non ha più dubbi: deve andare a cercarla, costi quel che costi. 

Non ditelo allo scrittore


Deve scrivere nell’ombra
I libri sono il suo rifugio
Perché loro hanno tutte le risposte

A Vani basta notare un tic, una lieve flessione della voce, uno strano modo di camminare per sapere cosa c’è nella testa delle persone. Una empatia innata che Vani mal sopporta, visto il suo odio per qualunque essere vivente le stia intorno. Una capacità speciale che però è fondamentale nel suo mestiere. Perché Vani è una ghostwriter. Presta le sue parole ad autori che in realtà non hanno scritto i loro libri. Si mette nei loro panni. Un lavoro complicato di cui non può parlare con nessuno. 
Solo il suo capo sa bene qual è ruolo di Vani nella casa editrice. E sa bene che il compito che le ha affidato è più di una sfida: deve scovare un suo simile, un altro ghostwriter che si cela dietro uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana. Solo Vani può trovarlo, seguendo il suo intuito che non l’abbandona mai. Solo lei può farlo uscire dall’ombra. Ma per renderlo un comunicatore perfetto, lei che ama solo la compagnia dei suoi libri e veste sempre di nero, ha bisogno del fascino ammaliatore di Riccardo. Lo stesso scrittore che le ha spezzato il cuore, che ora è pronto a tutto per riconquistarla. Vani deve stare attenta a non lasciarsi incantare dai suoi gesti. Eppure ha ben altro a cui pensare. Il commissario Berganza, con cui collabora, è sicuro che lei sia l’unica a poter scoprire come un boss della malavita agli arresti domiciliari riesca comunque a guidare i suoi traffici. Come è sicuro che sia arrivato il momento di mettere tutte le carte in tavola con Vani. Con nessun’altra donna riuscirà mai a parlare di Chandler, Agatha Christie e Simenon come con lei. E quando la vita del commissario è in pericolo, Vani rischia tutto per salvarlo. Senza sapere come mai l’abbia fatto. Forse perché, come ha imparato leggendo La lettera scarlatta e Cyrano de Bergerac, ogni uomo aspira a qualcosa di più grande, che rompa ogni schema della razionalità e della logica.


La ragazza del passato



Credi di conoscere tua figlia.
Ma forse ti sbagli.
È una splendida serata estiva in un quartiere di Houston. E a casa Whitaker tutto è tranquillo. Finché qualcuno non bussa alla porta. Sulla soglia compare una ragazza con grandi occhi blu e lunghi capelli biondi. È a piedi nudi. Ha il viso pallido, segnato dalla stanchezza. Ad Anna, però, quel viso è familiare. Non appena allunga le braccia per sorreggerla, ne è certa: è sua figlia Julie, scomparsa otto anni prima. Quella figlia che non vedeva l’ora di riabbracciare è finalmente tornata a casa sana e salva.
Ma i dubbi non tardano ad arrivare e ben presto si fanno sempre più insistenti. Anna vorrebbe ignorarli. E invece l’accompagnano ovunque. Con quale coraggio osa solo pensare che quella ragazza spaventata non sia veramente sua figlia? Da madre attenta e premurosa, non può permettere che la minima incertezza faccia vacillare il suo cuore. Eppure c’è qualcosa di diverso in Julie. Piccoli dettagli e comportamenti che non le ricordano sua figlia. E allora Anna non può fare a meno di chiedersi se sia la verità quella che la ragazza racconta o sia tutta una montatura. Di domandarsi come mai salti le sedute dal terapista. O cosa c’entri in tutta questa storia il ritrovamento del corpo di una giovane in una casa dall’altra parte della città.
Quando un investigatore privato la contatta dicendole di aver scoperto qualcosa, Anna non sa più cosa fare. E se Julie si stesse solo prendendo gioco di lei? Se non fosse veramente sua figlia? Anna non tarderà a scoprire che l’impossibile a volte è possibile. Perché non tutto è come sembra...

Per un'estate da sognare 

Eppure cadiamo felici


Il suo nome esprime allegria, invece agli occhi degli altri Gioia non potrebbe essere più diversa. A 17 anni nasconde la sua bellezza sotto vestiti ingombranti e a scuola si sente un'estranea. A lei non interessano le mode e le feste. Ha invece una passione speciale di cui non ha mai parlato con nessuno: collezionare parole intraducibili di tutte le lingue del mondo. Fino a quando una notte, in fuga dall'ennesima lite dei suoi genitori, incontra un ragazzo che dice di chiamarsi Lo. A mano a mano che i due chiacchierano, Gioia per la prima volta sente che qualcuno è in grado di comprendere il suo mondo. Un bar chiuso diventa il luogo speciale dei loro incontri sempre più intensi. L'amore scoppia senza preavviso. Ma Lo un giorno scompare. Gioia è l'unica a poter capire gli indizi che lui ha lasciato, eppure per seguirli deve fare una scelta. Deve imparare che il verbo amare racchiude mille e mille significati diversi.


L'estate più bella della nostra vita


Sulla cima della collina si scorge un piccolo paese che domina il panorama lucano. È lì che Ida, Beatrice e Rossella sono cresciute. Accanto a loro Sasi, l'amico di sempre, che un giorno però ha sconvolto le loro vite. Beatrice allora ha deciso di partire senza guardarsi indietro. Ha detto addio alla sua terra e alle sue sorelle, eppure ora è lì che vuole che i suoi figli passino l'estate. Abituati alla grande città, in paese trovano tutto diverso. I coetanei sembrano lontani anni luce, anche se sono i loro cugini. Ma il linguaggio dei giovani è uguale in ogni parte del mondo, e saranno proprio loro a rompere quell'equilibrio di bugie e segreti che ha paralizzato la famiglia. Beatrice, Ida e Rossella, messe davanti alle loro scelte passate, scoprono che non esiste mai una sola verità. Sono insieme come se fosse la prima volta. In quella che per loro e i loro figli sarà l'estate più bella di tutta la vita.

La sottile armonia degli opposti


Otto, calzoncini corti e scapole magre sotto la maglia a righe, adora le favole. Quelle che gli racconta suo padre quando lo accompagna a scuola. Perché con il potere della fantasia tutto è possibile, anche far felice sua madre che passa le giornate a letto, al buio, senza parlare con nessuno. Greta è una bambina bellissima, per tutti è come una principessa. Ma lei vorrebbe solo un padre che la prenda in braccio, che venga a vedere le sue recite. Perché un padre non l'ha mai avuto. Otto e Greta non possono che diventare due adolescenti pieni di domande senza risposta. I loro destini corrono su binari paralleli fino al momento in cui, in un istante che sembra infinito, si incontrano. Solo un istante, che però lascia il segno. Ma per cambiare ci vuole coraggio. Il coraggio di credere che, come nelle favole, anche nella realtà l'impossibile accade e due metà possono fondersi in un tutto.


Per un'estate d'attualità

Come essere stoici


Ogni qualvolta ci chiediamo cosa mangiare, in che modo amare, o semplicemente come fare a essere felici, ci stiamo in realtà domandando come condurre nel migliore dei modi la nostra vita. Dove trovare delle risposte valide? In "Come essere stoici", il filosofo Massimo Pigliucci propone di trarre ispirazione dall'antica filosofia che guidava Seneca e il grande imperatore Marco Aurelio: lo stoicismo. Dopo averlo compreso, potremo finalmente rispondere a tante domande che ci assillano quotidianamente. Dobbiamo sposarci o divorziare? Come possiamo risparmiare in un mondo quasi distrutto dalla crisi finanziaria? In che modo sopravvivere a una grande tragedia personale? Impareremo così ad agire sulla base di ciò che è realmente sotto il nostro controllo, e di separare ciò per cui vale davvero la pena preoccuparsi da tutto il resto.

Con Ovidio. La felicità di leggere nel classico



Ovidio è tra i classici più amati e più fortunati dell'antichità, il cui astro non ha mai conosciuto eclissi. È stato un importante poeta, l'autore di un'opera influentissima come le "Metamorfosi", teorico della condotta amorosa, antiquario, inventore dell'epistola sentimentale, creatore di un'estetica. Ma Ovidio, con la sua vicenda biografica, incarna anche il poeta decaduto, uno che grazie ai suoi versi acquista prestigio e gloria e che, a un certo punto, finisce chissà perché esule ai confini del mondo. Ovidio è, dunque, libera voce dell'eros e del gioco erotico e al tempo stesso voce luttuosa dell'emarginazione e dell'esilio. Unendo commenti, citazioni e notizie storiche, Nicola Gardini racconta uno dei più grandi protagonisti della poesia di tutti i tempi, la sua vicenda ancora misteriosa, e la sua unicità che riesce a suonare necessaria e rilevante anche a distanza di secoli.

Le 10 mappe che spiegano il mondo



Per comprendere quel che accade nel mondo abbiamo sempre studiato la politica, l'economia, i trattati internazionali. Ma senza geografia, suggerisce Tim Marshall, non avremo mai il quadro complessivo degli eventi: ogni volta che i leader del mondo prendono decisioni operative, infatti, devono fare i conti con la presenza di mari e fiumi, di catene montuose e deserti...

giovedì 13 luglio 2017

Nuove uscite per Leggereditore // da oggi in ebook

Buongiorno lettori,
iniziamo questa giornata con la segnalazione di due nuovissimi ebook in uscita proprio oggi per la Leggereditore. Si tratta di "The winner's curse. La maledizione" di Marie Rutkoski, il primo volume della trilogia The Winner's, e "La seduzione dell'ombra" di Kresley Cole. Entrambi i libri saranno disponibili anche in versione cartacea a partire dal 27 luglio.

The winner's curse. La maledizione

ebook 13 luglio - €4,99 
cartaceo 27 luglio - €14,90

Finalmente in libreria il romanzo scelto dalle blogger italiane nella loro lista dei desideri!

In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni... Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e a comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…


La seduzione dell'ombra 


 ebook 13 luglio - €4,99 
cartaceo 27 luglio - €16,00

Il principe Mirceo Daciano e il suo nuovo amico Caspion, cacciatore di taglie, battono le strade di Dacia, ubriachi e alla ricerca dei piaceri della carne. Ma quella che avrebbe dovuto essere una nottata come le altre cambierà per sempre le loro vite. Dopo aver trascinato a letto uno stuolo di ninfe, da queste provocati, il demone e il vampiro si baciano, e una volta interrotto il bacio si sentono scossi, spaventati dall’improvvisa chimica esplosa tra loro. Molteplici e variabili ostacoli, però, che vanno da una condanna a morte all’esilio in dimensione ormai devastata dalla guerra, minacciano di distruggerli e di annullare la vulnerabile e inattesa promessa contenuta in quel bacio. Anche se Mirceo riesce ad accettare Caspion come suo compagno predestinato, il sensuale vampiro deve ancora riuscire a convincere il demone che il loro legame sia per sempre. E ogni unione reale dei Daci deve ricevere la benedizione di re Lothaire, un killer imprevedibile e selvaggio... Un nuovo e imperdibile romanzo dalla regina del paranormal romance. Una storia d’amore nata nell’ombra di una passione travolgente.


mercoledì 12 luglio 2017

Recensione: "La vita in due" di Nicholas Sparks

Buongiorno readers e ben ritrovati con una nuova recensione,
oggi ho l'onore di parlarvi dell'ultimo capolavoro del grande Nicholas Sparks"La vita in due" è il titolo di questo romanzo, pubblicato in Italia lo scorso 4 luglio per conto della Sperling & Kupfer.






A trentaquattro anni, Russell Green ha tutto: una moglie fantastica, un'adorabile bambina di cinque anni, una carriera ben avviata e una casa elegante a Charlotte, in North Carolina. All'apparenza vive un sogno, ma sotto la superficie perfetta qualcosa comincia a incrinarsi. Nell'arco di pochi mesi, Russ si trova senza moglie né lavoro, solo con la figlia London e una realtà tutta da reinventare. E se quel viaggio all'inizio lo spaventa, ben presto il legame con London diventa indissolubile e dolcissimo, tanto da dargli una forza che non si aspettava. La forza di affrontare la fine di un matrimonio in cui aveva tanto creduto. Ma soprattutto la forza straordinaria di essere un padre solido e affidabile, capace di proteggere la sua bambina dalle conseguenze di un cambiamento tanto radicale. Alla paura iniziale, poco alla volta, si sostituisce la meraviglia di ritrovare dentro di sé le risorse che servono per fare il mestiere più difficile del mondo, il genitore. Russ scopre di saper amare in un modo nuovo, di quell'amore incondizionato che non deve chiedere ma solo offrire. E forse per questo potrà anche rimettersi in gioco con una donna alla quale dare tutto se stesso.


Non potete neanche immaginare quanto abbia atteso questo momento, la verità è che Nicholas Sparks è in assoluto uno dei miei autori preferiti e ogni qual volta che un suo nuovo romanzo approda in libreria, per me è sempre una gioia immensa. Non è neanche così facile parlarvi dei suoi libri, perchè ho amato talmente tanto le sue storie da trovare sempre difficoltà nello scegliere le giuste parole in quanto credo che parole sufficienti per esprimere la valanga di emozioni in grado di provocare i suoi romanzi, forse, in realtà non ne esistano. La vita in due non fa differenza, anche questo come tutti gli altri mi ha assolutamente conquistata.

La storia si apre con una scena familiare a dir poco perfetta descritta con un'attenta minuzia dei particolari come solo il grande Nicholas sa fare. Russ è un uomo di trentaquattro anni ed è sposato con la sua meravigliosa moglie, Vivien. La loro amorevole vita di coppia, dopo il matrimonio, viene totalmente stravolta dalla nascita della piccola Landon. Ognuno di loro aveva un proprio impiego che occupava gran parte del tempo e l'arrivo della bambina comporterà alcune modifiche ai loro piani lavorativi. Ad esempio Vivien deciderà di licenziarsi per fare la mamma a tempo pieno e Russ dovrà darsi da fare al massimo delle sue forze per far quadrare i conti con un solo stipendio disponibile. 
"Seguii il loro sguardo e in quel momento pensai che London fosse la neonata più preziosa nella storia del mondo. Avremo una vita bellissima. Noi due"
L'uomo lavora in una grande azienda che si occupa di marketing ed è anche molto bravo nel suo settore, tuttavia dopo tanti anni di impiego avrà alcune divergenze con il suo capo e sarà costretto a dare le dimissioni. Uno dei grandi sogni di Russ è sempre stato quello di poter aprire una sua attività in proprio ma con i tempi che corrono non risulta affatto un obbiettivo facilmente raggiungibile. Le spese da sostenere con i soldi da investire incutono decisamente paura. A tutto ciò poi si aggiunge l'incertezza dei guadagni futuri all'apertura del suo studio, che rendono Russ estremamente titubante ed insicuro. Vivien, dal suo canto, è altrettanto preoccupata ma non smuove un dito per incoraggiare la scelta di Russ, in quanto crede che sia solo una folle pazzia che li porterà economicamente alla deriva. Così la piccola Landon ha cinque anni quando la madre decide di riprendere a lavorare nel suo vecchio settore, quello delle pubbliche relazioni. Ciò la obbligherà a passare gran parte del suo tempo fuori casa e molte volte ad affrontare anche lunghe trasferte. Mentre la donna accoglie entusiasta tutte queste novità nella sua vita, Russ e la bambina non sono così felici, anzi al contrario l'uomo non capisce più cos'ha la moglie; la sente sempre più riservata, lontana e poco incline allo stare con lui... come se suo marito non le mancasse affatto, come se trascorrere del tempo con la sua famiglia non fosse più una priorità. Inoltre in quei pochi attimi che avranno per stare assieme, Vivien si mostrerà sempre più scontrosa con Russ, non perdendo occasione per incolparlo di aver lasciato il lavoro ed inseguire il suo fallimentare desiderio. Ma chi ne risente maggiormente è indubbiamente la piccola Landon che è in cinque anni di vita non è mai stata lontana dalla mamma e che adesso in un attimo rischia di non vederla quasi mai.


Si parla di "Vita in due" perchè ben presto Russ e sua figlia si ritroveranno a condurre una vera e propria esistenza assieme. Russ capirà quanto possa essere complicato fare il genitore a tempo pieno. Tra lezioni di piano, di danza, di tennis e poi di disegno l'uomo non ha un momento di respiro poichè deve anche concentrarsi sulla sua attività se non vuole davvero che vada tutto completamente in malora. Queste intense giornate non saranno sicuramente per niente facili anche e soprattutto perchè Russ non ha le giuste competenze per svolgere il ruolo di mamma che la bambina si aspetterebbe da lui, tuttavia con il tempo diverranno giornate  sempre più strepitose ed impagabili. 
Russ accanto a lei, a volte, proverà l'ebbrezza del sentirsi ancora bambini e ben presto meravigliose corse in bici e passeggiate al parco, tra una gelato ed una chiacchiera con il suo papà, soppianteranno quelle noiose lezioni di danza tenute dalla severissima signora Hamshow che la stessa Landon odia. Seguire quelle lezioni era solo un modo per compiacere la sua mamma che voleva che la figlia crescesse secondo i suoi rigidi canoni anche se ciò implicava più volte mettere da parte la felicità della piccola. Ciò che invece nota Russ è che la sua bambina altro non vorrebbe che trascorrere un po' di tempo nella sincera e semplice compagnia dei genitori. Landon non ha bisogno di passare intere giornate al centro commerciale a fare compere come Vivien sostiene, sono ben altre le cose che piacciono alla piccola Landon.

Inevitabilmente il matrimonio di Russ finirà alla deriva, le sue certezze si rivelano essere fondate, con Vivien c'è sempre meno sintonia e restare assieme sembrerà impossibile. L'uomo ha sempre fatto ciò che era nelle sue possibilità per far sì che tutto filasse liscio ma a quanto pare niente è bastato. Il dolore che deriverà da questa scelta getterà lo stesso Russ in un insanabile abisso di sconforto. Sarà l'amore per Landon a rivelarsi la sua salvezza. Normalmente in queste situazioni i bambini ne risentono anche più degli adulti e la piccola Landon proprio non merita di vivere una sofferenza del genere sulla sua pelle, lo sa bene Russ che troverà il coraggio e la forza di rialzarsi proprio negli occhi della sua bambina. A lei deve tutto, perfino il suo successivo riavvicinamento ad Emily

Emily è la donna che Russ aveva amato in gioventù, attualmente è la mamma di Bodhi, il migliore amico di Landon ed è per questo motivo che Russ si troverà a trascorrere nuovamente del tempo con questa donna. Tra ricordi che affiorano dal passato e un doloroso presente da cui entrambi vorrebbero evadere, i due scopriranno che c'è ancora possibilità e voglia d'amare.
"È stata la prima donna che abbia amato davvero e quando eravamo insieme, amavo anche i silenzi"
Ciò che rende unico questo romanzo è l'amore incredibilmente vero e profondo che fa da protagonista indiscusso all'intera narrazione, l'amore tra un papà e la sua bambina... un amore nuovo, un amore sincero e incredibile, un amore che non conosce ostacoli e forse l'unico che durerà per sempre, qualsiasi cosa accada. Un amore che fa respirare, che libera e che dà la forza ad entrambi di ritornare alla vita, di fidarsi e di lottare ancora per ciò in cui credono.
Oltre allo straordinario legame che unisce Russ e Landon, scopriremo ancora una volta la bellezza di un sentimento senza tempo tra un uomo e una donna, di quelli che solo Sparks sa raccontare. Quelli che incendiano l'animo e ti fanno desiderare di voler essere migliore, di voler mettersi in gioco ancora una volta perché se è amore vero, ne vale la pena sempre!
"So che cos'è l'amore. Forse ti ho sempre amato. Un tempo ti amavo profondamente e non credo che un sentimento del genere possa scomparire; ti lascia il segno." 
 Adoro Nicholas Sparks, è grazie a lui che un po' di anni fa ho riscoperto la bellezza della lettura, lui con le sue storie mi ha dato modo di credere e sperare in quei sentimenti che muovono il mondo. Adoro il suo modo di raccontare la vita, sa fartela amare e contemporaneamente sa fartela guardare in un'ottica nuova, un'ottica più vera... quelle di Sparks non sono storie di fantasia, sono semplicemente la realtà. Chi legge i suoi romanzi sa propriamente quanto lui non sia un'amante del lieto fine ma qui sta il bello, riesce ad emozionarci e a farci innamorare della vita anche se spesso quest' ultima è tanto crudele.
Così come in ogni suo libro, anche il finale di La vita in due mi ha spiazzata ma non vi accenno nulla su questo perché voglio evitare alcun tipo di spoiler. 
Immagino non ci sia bisogno di aggiungere altro... è chiaro che amo quest'uomo e che vi consiglio assolutamente questo suo romanzo, sia che siate amanti del genere e sia che non lo siate, "La vita in due" è davvero una storia per tutti, non potrete non apprezzarlo!

A presto,

martedì 11 luglio 2017

Anteprima: "Un cattivo ragazzo come te" di Huntley Fitzpatrick

Salve lettori, 
iniziamo la giornata con la segnalazione di una nuova uscita targata Dea Planeta Libri, in arrivo proprio oggi in tutte le nostre librerie. Il titolo in questione è "Un cattivo ragazzo come te" ed è l'attesissimo secondo capitolo della saga della famiglia Garrett, scritta da Huntley FITZPATRICK.


Dall’autrice di Quello che c’è tra noi
una storia che racconta l’importanza delle seconde occasioni e del primo amore


Data di uscita: 11 luglio
Target: 14+
pp. 448 – 14,90 euro

L’ultima cosa di cui una maniaca del controllo come Alice Garrett ha bisogno è un tipo come Tim Mason. Tim che è il migliore amico di suo fratello minore. Tim che attira i guai come una calamita. Tim che fiuta l’alcol anche bendato. Ma si sa, le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Così, quando Tim si trasferisce nell’appartamento sopra il garage dei Garrett, Alice comincia a conoscerlo meglio. E capisce che dietro quella maschera da bad boy si nasconde un ragazzo che, dopo aver toccato il fondo, è pronto a tutto pur di cambiare. Anche a prendersi finalmente la responsabilità per il guaio che ha combinato un anno prima. Un guaio che Tim non ricorda nemmeno ma le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Qualcosa di così scomodo che potrebbe mettere fine alla storia con Alice ancora prima che abbia inizio.

L'autrice
Huntley FITZPATRICK ha sempre voluto fare la scrittrice sin da piccola, quando viveva in un piccolo paesino sulla costa del Connecticut. Una volta laureata, ha lavorato in diversi settori, facendo i lavori più disparati, incluso l’editor per Harlequin. Ora ha esaudito il suo desiderio e scrive a tempo pieno… quando non deve occuparsi dei suoi sei figli! Vive insieme alla sua numerosa famiglia a South Dartmouth, nel Massachusetts. Un cattivo ragazzo come te è il secondo volume della saga della famiglia Garrett, iniziata con Quello che c’è tra di noi.


sabato 8 luglio 2017

Recensione: "Prima di domani" di Lauren Oliver

Salve readers,
l'articolo del giorno è la recensione di una delle ristampe più attese degli ultimi mesi. Il libro di cui vi parlerò è l'acclamato bestseller della giovane autrice statunitense Lauren Oliver "Prima di domani". La prima pubblicazione del romanzo risale al 2010 ed il titolo originario scelto per la traduzione italiana era "E finalmente ti dirò addio"Il 19 luglio uscirà l'omonima trasposizione cinematografica nelle nostre sale e per l'occasione la Piemme ha pubblicato una nuova edizione del libro con il titolo e la copertina ispirati al film.



Cosa faresti se ti rimanesse solo un giorno da vivere? Dove andresti? Chi baceresti? Fin dove ti spingeresti per salvare la tua vita?
Samantha Kingston ha tutto quello che si potrebbe desiderare: un ragazzo che tutte invidiano, tre amiche fantastiche, la popolarità. E venerdì 12 febbraio sarà un altro giorno perfetto nella sua meravigliosa vita. Invece Sam morirà tornando in macchina con le sue amiche da una festa.

La mattina dopo, però, Samantha si risveglia nel suo letto: è di nuovo il 12 febbraio.

Sospesa fra la vita e la morte, continuerà a rivivere quella sua ultima giornata comportandosi ogni volta in modo diverso, cercando disperatamente di evitare l'incidente…


Prima di domani era uno dei libri che attendevo con più ansia questa estate, qualche mese fa vidi il trailer del film e già da lì intuii che avevo una voglia matta di tuffarmi a capofitto in quella storia apparentemente così misteriosa ed enigmatica. Ad oggi dico di essere felicissima di aver letto questo young adult perchè oltre ad aver confermato le mie alte e tanto entusiaste aspettative, credo che le abbia addirittura di gran lunga positivamente superate. 

Quella che ci racconta Lauren Oliver  non è la classica storia da Young Adult sentita e risentita milioni di volte, anzi, piuttosto quella che leggerete è l'incredibile storia di Samantha Kingston a cui stenterete perfino a credere...

Sam vive nel piccolo paesino di Ridgeview ed è una delle ragazze più popolari del liceo.  Lindsay, Elody ed Ally sono le sue tre migliori amiche, insieme formano un gruppetto molto affiatato in cui la leader è chiaramente la bella Lindsay. Non esiste giorno in cui la loro presenza a scuola passi inosservata, il loro obiettivo è vivere a pieno questa vita, divertirsi e sfruttare ogni attimo. Ed è così che al ritmo di feste, alcool, fumo. balli e ragazzi scorre la loro esistenza. Insomma l'impressione che danno queste quattro ragazze, almeno inizialmente, non è proprio delle migliori... Insieme hanno la convinzione che nella vita tutto sia loro dovuto. La voce narrante è Sam che una volta non aveva tutta questa popolarità e apparteneva a quella che loro considerano la fascia più bassa della società scolastica, quella delle nullità. Tutto cambia quando stringe amicizia con Lindsay. Quest'ultima ha sempre sortito un certo fascino negli altri, tutto di lei emana curiosità e voglia di starle accanto in quanto oltre ad essere fisicamente molto bella ha la capacità di saper stare con la gente giusta al momento giusto, con quelli "in". Quando si avvicina per la prima volta a Samantha, la ragazza non sa che pensare e tutto ciò che fa è chiedersi perchè Lindsay tra tante abbia scelto proprio lei. Ancora oggi Sam non lo sa, sa solo che la sua vita è totalmente cambiata grazie a lei e che vivere così le piace, le piace decisamente. 

"E confortante sapere che in pratica puoi fare quel che ti va. Quando finiremo le superiori ci guarderemo indietro e sapremo di aver fatto tutto ciò che andava fatto, di aver baciato i ragazzi più carini e frequentato le feste migliori, di esserci cacciate nei guai quanto bastava, di aver ascoltato la nostra musica a volume troppo alto, fumato troppe sigarette, bevuto troppo e ascoltato troppo poco."

Una sera, precisamente la sera del 12 febbraio, mentre stanno ritornando da una festa, nel famoso giorno dei Cupidi, la macchina di Lindsay sbanda improvvisamente schizzando fuori dalla strada verso il bosco. Sam avverte un lampo bianco poi un urlo e poi il buio più totale... la fine.

"Sentii le risate riecheggiare, travolgermi e crescere fino a diventare un urlo.
Poi più niente.
Il fatto è che nessuno te lo dice. Non è che ti svegli con una brutta sensazione nella pancia. Non vedi ombre dove non ne dovresti vedere. Non ricordi di dire ai tuoi che gli vuoi bene, anzi, magari, com'è successo a me, non riesci neanche a salutarli."

Il giorno dopo Sam si risveglia al caldo del suo letto come se nulla fosse successo, come se tutto fosse stato solo un brutto incubo. Il problema è che la sveglia, quella mattina,  segna di nuovo il 12 febbraio, è ancora il giorno dei Cupidi così il primo pensiero di Sam è rivolto al numero di rose che riceverà a scuola. Tuttavia la giornata procede inesorabilmente e per tutto il suo decorso la ragazza avrà come una serie di sensazioni di déjà vu  che non la lasciano andare ed è così che capisce di star rivivendo lo stesso giorno di ieri, di essere intrappolata in un loop temporale che finisce con la sua morte.
Di sera la macchina sbanda di nuovo e il mattino seguente è nuovamente il 12 febbraio. Sam intuisce che non sta facendo altro che cadere per l'eternità, senza mai toccare terra... che cadrà per sempre. Tutto ciò che vorrebbe fare sarebbe parlarne con qualcuno, urlarlo magari, ma la definirebbero pazza e inoltre non servirebbe a nulla, perché nessuno può aiutarla.

Sam continua a rivivere lo stesso giorno più e più volte e ogni volta qualcosa cambierà. Scopriremo un lato di questa ragazza che neanche lei sapeva di avere. Sam, come ogni adolescente, fa errori su errori ma questo blocco temporale la aiuterà a capire. La verità è che mai niente è come appare... le sue tre amiche sono ben diverse dall'immagine che danno a vedere, Lindsay, in particolare, custodisce tanti segreti di cui, in molti anni di amicizia, Sam e le altre non hanno mai saputo nulla. Ciò che prova per il suo ragazzo perfetto, Rob Cokran, è ben lontano dal sentimento dell'amore... Sarà Kent a farla davvero innamorare, l'unico con cui credeva di non poter mai e poi mai intrattenere una relazione. Tutto ciò perchè prima della sua morte Sam considerava lo stesso Kent solo una nullità, una persona che non sarebbe mai stata alla sua altezza... e invece morire e poi rivere ha cambiato ogni cosa, anzi, forse è rivivere quello stesso giorno che ha ribaltato ogni cosa.

"Non riesce a tenere lo sguardo fisso sul mio volto, ogni volta che i suoi occhi mi sfiorano  sembra che il mondo svanisca e che ci siamo soltanto noi, al centro di un prato verde e luminoso"

La vita che Sam dovrà salvare non è solo la sua ma anche quella di tutti coloro che la circondano, delle sue amiche, del suo ragazzo, dei suoi genitori e di Juliet... Con tutti quei passi falsi e tutta quella gente, sembra quasi impossibile, eppure questo romanzo ci insegna proprio questo, ci insegna che nonostante tutto si può cambiare e che forse a volte avremmo bisogno di riviverli certi momenti per capire quanto possano essere specialiSam non è la ragazza "stronza e superficiale" che tutti credono che sia ma seguire Lindsay e la sua vita perfetta le mette i paraocchi... non le fa percepire i suoi infiniti errori, non le fa vedere quanto male in questi anni hanno fatto, quanto abbiano odiato gratuitamente chi non lo meritava affatto. La verità è che la stessa Lindsay è quella con più fantasmi dal passato ma contemporaneamente è sempre lei quella che non ne parla con nessuno, le piace tenersi le cose dentro perchè odia sentirsi vulnerabile agli occhi degli altri, perfino agli occhi di quelle che appella come "le sue migliori amiche".

Mi sono innamorata di "Prima di domani" perchè è uno dei migliori romanzi generazionali che abbia mai letto. Sam sembra avere quella vita perfetta di cui spesso ci piace leggere ma poi dietro c'è tanto altro e ho adorato il modo in cui l'autrice ha reso questo personaggio un personaggio migliore, un personaggio che alla fine non si può non amare. La Oliver ha riportato in quelle pagine tante tematiche davvero molto importanti con un tocco di delicatezza e attenzione davvero unici. In primo piano troviamo il bullismo, vite perfette che celano atroci segreti, verità recondite nel più profondo dell'animo, adolescenti che vogliono sentirsi più grandi di quanto in realtà siano, storie di vite che non potranno che farvi riflettere. 


Ognuno dei personaggi creato dalla penna della Oliver ha una perfetta caratterizzazione e lo stile narrativo è fluido, molto scorrevole e allo stesso tempo profondo e accurato. Di solito non sottolineo sui libri, ma questo l'ho vissuto così tanto da aver sentito l'esigenza di evidenziare tantissime frasi che mi sono rimaste nel cuore. Potrei stare qui a parlare di questo libro per ore ma come sempre non voglio fare alcun tipo di spoiler, l'unica cosa che sento ancora di dirvi è solo di comprare questo romanzo e di buttarvi a capofitto nelle sue pagine, in attesa dell'uscita del film il 19 luglio. Io ovviamente non mancherò di recensirvi anche quello per cui, intanto vi posto il trailer che potete tranquillamente guardare dato che non presenta particolari spoiler.



A presto, 




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...